Come diventare un direttore d'albergo

Il turismo è uno dei settori più proficui in Italia. Secondo l’ENIT, l’ammontare dei turisti internazionali nel 2015 era di 1,186 miliardi con un incremento pari al 4,6% rispetto all’anno precedente. Va da sé dire che il settore alberghiero e della ristorazione vanno a braccetto: chi viaggia vuole avvicinarsi alla cultura locale e spesso ciò avviene tramite il cibo.
La strutta alberghiera può essere più o meno determinante per alcuni, ciò non toglie che debba sempre rientrare nei canoni di igiene e organizzazione. La figura del direttore d’albero è di grande responsabilità. Per diventare un direttore d’albergo però bisogna iniziare relativamente presto: concludere studi alberghieri e raccogliere tanta esperienza lavorativa non smettendo però mai di tenersi informati su ciò che succede in giro per il mondo, come migliore e come stupire sempre più i propri clienti. Una delle difficolta maggiori è però ritenere il cliente, ovvero far si che i clienti tornino sempre soddisfatti e felici.
Questa figura necessita di una vasta e dettagliata preparazione. The International Hospitality Academy di Senigallia propone un corso di due anni.

Prima di tutto per operare in questo settore bisogna ottenere la certificazione HACCP. Dopodiché il percorso di due anni sarà diviso in 11 moduli di cui 4 live training ovvero pratiche all’interno di strutture ristorative nostri partner. Si partirà dall’introduzione e approfondimenti della cucina, storia eno-gastronomica, corso di sommelier, struttura della sala, housekeeping, impiantistica, front office, spa, per finire con social media management, reputazione del brand, budgeting, e molto altro ancora. È un corso assai vasto ma fornirà i nostri studenti con tutte le nozioni e capacità necessarie per diventare direttori d’albergo di successo.